MAKING COSMETICS 2019



MAKING PLUS

La conferenza si svolgerà nella sala TURQUOISE 2

20 Novembre  2019

09:30 – 10:00

Dott.ssa Miriam Deola Cosmetic and R&D Specialist – Rigano Laboratories S.r.l.

Approccio formulativo e valutativo per nuovi mascara

Le grandi aspettative dei consumatori nei confronti delle prestazioni dei mascara e la complessità delle formulazioni spingono la richiesta continua di sviluppo di formule innovative e nuovi scovolini. È necessario adottare una strategia combinata per la selezione e l’adeguata combinazione degli ingredienti responsabili delle strutture del mascara, a partire dalle tre categorie principali: cere, polimeri filmogeni e filler. Le cere ad alto punto di fusione devono essere utilizzate ad alta percentuale per ottenere un effetto allungante, tramite la creazione di un film duro e sottile; una cera a basso punto di fusione come quella del tè è più adatta per l’effetto volumizzante, conferendo al prodotto una consistenza cremosa e uno spessore del film sulle ciglia maggiore. L’effetto incurvante può essere ottenuto con cere più plastiche, che consentono di mantenere la forma delle ciglia. I filmogeni sono fondamentali per potenziare l’effetto allungante, la definizione e la resistenza all’acqua, ma, in generale, accelerano il tempo di asciugatura: questa proprietà può essere sfruttata nella combinazione tra polimeri e cere secondo il criterio di reciproca compensazione, vale a dire per colmare le rispettive mancanze e i benefici. Le formule semi-definitive possono essere completate con i filler, che esercitano diverse funzioni a seconda delle loro proprietà fisiche, ad esempio il miglioramento dell’effetto volumizzante, ma l’identificazione del corretto equilibrio tra tipo e quantità di polvere riempitiva, facilità di applicazione e viscosizzazione della formula richiede un approccio sperimentale e applicativo.

10:00 – 10:30

Dott.ssa Adriana Bonfigli ISPE srl

Make Up: Formulazioni avanzate, valutazioni di efficacia e strategie di supporto ai claim

Nell’era della cosmesi moderna è già ben noto il ruolo di utilità sociale e psicologica dei prodotti per il make-up.  La recente trasformazione da prodotti di pura decorazione a sistemi altamente funzionali ha reso necessaria da un lato, l’evoluzione della strategia formulativa, e dall’altro la ricerca di protocolli sperimentali di efficacia a supporto di nuove performance e funzionalità. Descriveremo l’approccio metodologico strumentale, clinico e sensoriale utilizzabile per studi formulativi e di efficacia a supporto dei claim dei nuovi prodotti per make-up.

11:30 – 12:00

Dott. Enzo Berardesca

Il make-up nel paziente dermatologico

Il make-up nel paziente dermatologico e’ una procedura molto importante in quanto le persone affette da problematiche cutanee spesso non tollerano i normali prodotti cosmetici e molto frequentemente possono sviluppare reazioni avverse quali dermatiti irritative o dermatiti allergiche da contatto. Pertanto i prodotti utilizzati per questo tipo di procedure deve essere attentamente formulati per garantire la massima sicurezza. Spesso il make-up viene utilizzato non solo per curare la pelle e migliorare il proprio aspetto estetico ma anche per coprire eventuali patologie cutanee quali ad esempio la vitiligine, gli angiomi o altri disturbi della pigmentazione

12:00 – 12:30

Rigano Laboratories S.r.l – Packaging selection nella progettazione di nuovi mascara



Posted in:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *